Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

7 aprile 2017: Commemorazione Raffaele Cinotti M.O.M.C.M.

Condividi

cinotti

Raffaele Cinotti, Agente di Custodia

San Prisco (CE) 23 maggio 1953 - Roma 7 aprile 1978

Capoposto al reparto di isolamento giudiziario della Casa circondariale di Roma Rebibbia, l’Agente Raffaele Cinotti il 7 aprile 1981, alle 6,45 del mattino, mentre usciva dal portone  della propria abitazione per recarsi a lavoro,  cadde vittima di un agguato terroristico tesogli da tre individui che gli esplosero otto colpi di pistola.

L’agguato mortale fu rivendicato dalle “Brigate Rosse” con una telefonata al centralino del quotidiano “La Repubblica”. L'omicidio fu espressione, al pari di altri, della campagna di intimidazione del terrorismo di estrema sinistra sul "fronte carceri".

Riconosciuto "Vittima del Dovere", il  13 settembre 2007 l’Agente Raffaele Cinotti è stato insignito di  Medagliad’Oro al Merito Civile alla Memoria.

A Raffaele Cinotti è intitolata la Casa circondariale N.C. di Roma Rebibbia.