Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Servizio Telecomunicazioni

Condividi

TELECOMUNICAZIONIIl Servizio Telecomunicazioni nasce dall’esigenza di garantire il corretto funzionamento delle comunicazioni per il personale di Polizia Penitenziaria impiegato sul territorio nazionale.
Il Servizio è costituito da un coordinamento centrale presso la Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi, che si occupa prevalentemente dell’approvvigionamento, noleggio, gestione e manutenzione di apparati ed impianti di telecomunicazione, elettronici e dei materiali accessori. 
Altresì, provvede al monitoraggio ed analisi delle nuove tecnologie esistenti sul mercato, funzionali alle esigenze dell'Amministrazione Penitenziaria effettuando studi, progettazione e sopralluoghi tecnici.
Determina le metodologie tecniche della gestione e della manutenzione degli impianti e dei mezzi e delle architetture delle reti di telecomunicazione.
Il Servizio Telecomunicazioni Centrale coopera con le altre Forze di Polizia alla determinazione delle esigenze comuni e alla realizzazione della rete radiomobile digitale a standard TETRA (Trans European Trunked Radio).
Allo stesso tempo, il Servizio è completato da sedici articolazioni territoriali, denominate Servizio Telecomunicazioni Regionali, che hanno il compito esclusivo di supervisionare tutte le attività tecniche inerenti le telecomunicazioni nel territorio di rispettiva competenza, su indicazioni prescritte dal Servizio Centrale, ai predetti servizi è affidato anche il controllo e la gestione tecnica delle suddetti reti.
Le figure che costituiscono il Servizio Telecomunicazioni Regionale sono il Referente Regionale ed i manutentori di rete e di apparato. Tale personale ha il compito di monitorare e controllare tutte le apparecchiature poste sul territorio di competenza (ponti radio, apparati terminali, etc.); le apparecchiature in uso alla Centrale Operativa Regionale; effettuare la gestione della telefonia mobile e della telefonia fissa in uso nel distretto di competenza, garantendo l’applicazione di tutte le direttive tecniche al riguardo.