Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

icoatletica  badminton icocanoa   icociclismo  icojudo icokarate icolotta iconuoto icopattinaggio icopentathlonmoderno icopugilato icoscherma icosollevamentopesi icosportequestri icosportghiaccio icosportinvernali icotaekwondo icotiroarco icotiroavolo icotriathlon icovela

Fiamme Azzurre, inaugurato il nuovo complesso sportivo alla Scuola di Formazione "Giovanni Falcone"

piscina01Roma, 15 marzo 2017 - Il Capo del Dipartimento Santi Consolo ha accolto il Ministro della Giustizia Andrea Orlando e il Sottosegretario Cosimo Ferri presso la Scuola di Formazione “Giovanni Falcone” per l’inaugurazione del nuovo centro sportivo delle Fiamme Azzurre: il complesso – piscina coperta, palestra attrezzata, campo di calcio con anello in materiale sintetico e campi da tennis – ospiterà anche i corsi promozionali riservati al personale dell’Amministrazione Penitenziaria e alle loro famiglie.

Fiamme Azzurre, 17 nuovi arrivi nel Gruppo Sportivo

STEMMA2Ultimato il reclutamento di 17 atleti nelle Fiamme Azzurre: nel Gruppo Sportivo della Polizia Penitenziaria arrivano 10 ragazzi e 7 ragazze, in 11 differenti discipline sportive: quasi tutti prospetti con credenziali di livello mondiale nelle categorie giovanili e tre con all’attivo già una partecipazione olimpica (la pentatleta Alice Sotero, la ranista Martina Carraro e la pattinatrice di figura Charlene Guignard).

Ciclismo e Triathlon, raduno di campioni a Civitavecchia

velodromo civitavecchiaIl velodromo “Fattori” di Civitavecchia e le strade del litorale nord di Roma hanno ospitato il raduno di preparazione invernale delle sezioni Ciclismo e Triathlon delle Fiamme Azzurre: dal 21 al 26 novembre i nostri atleti olimpici e paralimpici hanno lavorato agli ordini dei tecnici sociali. Con i campioni della Polizia Penitenziaria, anche l’oro dell’Omnium di Rio 2016, Elia Viviani, e il responsabile federale della pista maschile, Marco Villa.

Pentathlon, Roberto Pelati ci ha lasciato

roberto pelatiUn grave lutto per le Fiamme Azzurre: domenica 20 novembre ci ha lasciati Roberto Pelati, azzurro del pentathlon moderno e più volte campione italiano della disciplina multipla. Martedì 22 i funerali alla Balduina.

Giochi Paralimpici 2016, storico bilancio delle Fiamme Azzurre

logo rio 2016 okUndici presenze effettive, compresa la “guida” Elisa Bettini, e cinque medaglie in totale: la partecipazione delle Fiamme Azzurre ai Giochi Paralimpici di Rio de Janeiro 2016 (7/18 settembre), nonostante il forfeit obbligato del maratoneta Alessandro Di Lello, è davvero da record. Torniamo a casa con l’argento di Alberto Simonelli nel “compound open” e con i bronzi dell’altra arciera Elisabetta Mijno (“mixed team” nell’olimpico open), dei ciclisti Giancarlo Masini (cronometro individuale C1) Andrea Tarlao (prova in linea C4-C5), per chiudere con l’ennesima impresa paralimpica del veterano Alvide De Vidi (terzo nei 400 metri della categoria T51).

Canoa, Mondiali di maratona a Brandeburgo

canoa k2Dopo i Tricolori di velocità, anche la stagione della canoa in acque libere vive l’atto conclusivo della stagione con i Mondiali di maratona a Brandeburgo (16/18 settembre): un incidente meccanico, la rottura del timone, toglie dalla lotta per le medaglie le titolate sorelle fiorentine Susanna e Stefania Cicali, che chiudono al nono posto in K2.

Rio 2016: Tarlao e De Vidi, due bronzi per chiudere

tarlaodevidi2Si chiudono con due bronzi i Giochi Paralimpici delle Fiamme Azzurre: il ciclista Andrea Tarlao è terzo in una drammatica volata della gara su strada riservata alle categorie C4-C5, mentre Alvise De Vidi onora la sua settima partecipazione (la sesta nell’atletica leggera, dopo l’esordio nel nuoto) con il bronzo nei 400 metri della categoria T51. Nel complesso diventano cinque le medaglie ottenute in questa edizione, massimo storico per i nostri atleti paralimpici (un argento e quattro bronzi).

Diario Paralimpico: Ari Dedaj sesta col record

logo rio 2016 okUn altro metallo sfiorato ai Giochi Paralimpici di Rio (16 settembre): il terzetto dei fiorettisti azzurri, con il nostro Matteo Betti in pedana alla Carioca Arena, subisce due rimonte sanguinose nella pool da parte dei cinesi di Hong Kong e poi della Polonia, accontentandosi alla fine del quinto posto. Finale e primato italiano nella categoria T11 per la lunghista ipovedente Arjola Dedaj (sesta con il nuovo record a 4.51), mentre l’arciera Eleonora Sarti manca per un punto l’accesso alla zona medaglia del “compound”.

Diario Paralimpico: Mijno e Betti accarezzano il podio

logo rio 2016 okDue medaglie solo accarezzate nella giornata di giovedì 15 settembre: come a Londra Elisabetta Mijno trova sulla sua strada la fuoriclasse iraniana dell’arco olimpico Zahra Nemati, ma a differenza di quattro anni fa lo scontro fatale – all’ultima freccia - avviene nei Quarti e così la torinese deve accontentarsi del quinto posto. Identico piazzamento per la squadra di spada maschile, nonostante la grande prestazione individuale del nostro Matteo Betti alla Carioca Arena. Ottava nella finale dei 200 metri Giuseppina Versace.