Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Tromba in Sib

Condividi

tromba sib dorataLa tromba è uno strumento musicale appartenente alla famiglia degli aerofoni. Tra gli ottoni è quello che suona nella parte più acuta del registro. Il musicista che suona la tromba è chiamato trombettista. Alla tromba si affidano parti che spaziano dalle romanze liriche del soprano, a brani di dixieland, jazz, melodie e arie cantabili di qualsiasi genere. Nella Banda molto usata è la tromba soprano in Sib. Il suono viene prodotto insufflando aria nello strumento per mezzo delle labbra a contatto con il bocchino, in modo che vibrando esse producano un fine ronzio. Essendo infatti un labiofono, non è la vibrazione di un'ancia ad emettere il suono, bensì quella delle due labbra del musicista. Il trombettista può scegliere la nota da emettere, fra un insieme di tonalità fondamentali e armonici essenzialmente modificando la pressione del flusso. La tromba è uno strumento prodotto in molte tonalità. La più diffusa è la tromba in Sib, seguita da quelle in Do, in Mib e quindi in Re. In molti paesi, fra cui gli Stati Uniti e gran parte dell'Europa, la tromba in Do è tuttora quella in uso nelle orchestre. La tromba è uno strumento traspositore, sicché tutte le taglie dello strumento leggono come se il loro strumento fosse intonato in do (quindi una nota che sulla pagina è scritta come un do suona come un si bemolle in una tromba in si bemolle). Questo sistema di scrittura permette agli esecutori di cambiare con grande facilità gli strumenti senza dover cambiare ogni volta diteggiatura. È usata in quasi tutti i generi musicali, fra cui musica classica, jazz, blues, pop music e funk, acquisendo un ruolo di preminenza soprattutto nel jazz. Ecco alcuni nomi di trombettisti fra i più noti: Louis Armstrong, Miles Davis, Dizzy Gillespie, Sulle origini della tromba gli storici sono concordi nel ritenerle antichissime. La Bibbia parla di trombe d'argento, conosciute sotto il nome di Chatzozerà fatte costruire da Mosè per servizi religiosi. Ma ciò che fa ritenere la tromba strumento antichissimo, è la semplicità della sua costruzione, consistente in un tubo metallico di varie dimensioni secondo le tonalità nelle quali veniva costruito, nel quale tubo l'estremità inferiore si allargava a forma di campana - spesso foggiata a testa di animale - mentre l'estremità superiore terminava con un bocchino. Le prime trombe diritte od a squillo, come comunemente venivano chiamate, erano di bronzo e faticosissime a suonarsi e per agevolare la funzione dei muscoli facciali, i suonatori sì applicavano un apparecchio di cuoio (Capistrum) al viso. La tromba in Egitto, donde venne importata, era di rame, d' argento o di corno d’ariete, e solo più tardi, nel Medio Evo, si usò 1'Oricalco, lega speciale corrispondente all'ottone. Presso i Romani, oltre la Buccina o Tuba Curva fatta a spirale, e il Cornus a forma di conca marina, o di corno di bue, troviamo la Tuba usata dalla fanteria, lunga un metro e mezzo, nonché il Lituus, di cui invece si serviva la cavalleria, dalla campana rivolta verso il viso del suonatore e dal suono molto più acuto della Tuba.