Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Saxofono Tenore in Sib

Condividi

sax tenore sibIl sassofono, saxofono, o semplicemente sax è uno strumento musicale ad ancia semplice della famiglia degli aerofoni. È inserito nella famiglia dei legni poichè, nonostante il corpo dello strumento sia normalmente di metallo (spesso di ottone, motivo per cui viene spesso impropriamente inserito tra gli ottoni), l'emissione del suono è provocata dalla vibrazione di un'ancia, costruita in legno. Fu inventato verso il 1840, differisce dai clarinetti perché ha un tubo conico anziché cilindrico e perché è costruito in metallo anziché in legno, inoltre il volume di suono può essere considerato triplo rispetto a quello dei clarinetti. Il saxofoni fu adottato prima nelle bande francesi (1845), poi anche nelle bande di altri Paesi e in Italia (1901). Si può considerare come elemento di unione tra strumenti di legno e strumenti di ottone, raddolcisce, infatti, la durezza del timbro di questi ultimi. Nelle bande musicali risulta principalmente essere usato: • Sax soprano in Sib, strumento cantabile, usato come solista in sostituzione dell'oboe e di solito in unione con i clarinetti in frasi melodiche. • Sax contralto in Mib, strumento anche esso cantabile che può sostituire il corno inglese • Sax tenore in Sib, considerato il violoncello della famiglia e impiegato in unione ai flicorni Tenore e Baritono. • Sax baritono in Mib, che fa la parte del basso armonico. Notevole importanza assume nell'esecuzione di brani moderni jazz e dixieland. Lo strumento guadagnò una particolare popolarità negli Stati Uniti, dove fu associato specialmente con lo sviluppo del jazz. Tra i maggiori sassofonisti jazz sono Sidney Bechet (soprano); Charlie Parker (alto); Lester Young, John Coltrane e Coleman Hawkins (tenore).